Mai più senza un monopattino Micro

Mai più senza un monopattino Micro

Una cosa che invidio molto ai bimbi di oggi è il monopattino. Certo, esisteva anche quando ero piccola io, ma non si usava come in questi anni. Oggi quasi ogni bimbo ha il suo monopattino, così come ha la sua bicicletta e io lo trovo uno strumento geniale.

È un giocattolo, i bimbi si divertono a sfrecciare a gareggiare fra loro, è un modo per sviluppare coordinazione, equilibrio e agilità ed è anche a tutti gli effetti un mezzo di trasporto.

Federico ha quattro anni, è sempre stato un bimbo molto fisico e motorio, salta, corre senza stancarsi mai ma se si tratta di camminare diventa pigro e svogliato. A lungo ha usato la balance bike per muoversi, ma la bicicletta “vera” non la sa ancora usare e non ha ancora molta voglia di imparare a usarla.

Il monopattino in questo senso ci aiuta moltissimo; grazie a lui ci facciamo passeggiate lunghissime o spostamenti veloci quando è necessario. A differenza della bici sta agilmente nel baule della macchina e sui mezzi pubblici.

Il suo primo monopattino, un mini Micro blu, ci era stato regalato da uno zio molto esperto di giocattoli (lavorava alla città del sole!) quando ancora io non sapevo nulla di questo mondo. In realtà col tempo ho capito che avevamo un signor monopattino fra le mani; maneggevole, stabile perché a 3 ruote e indistruttibile.

Indistruttibile in realtà no perché mio figlio ce l’ha fatta; qualche settimana fa è riuscito a rompere una resistentissima molla d’acciaio che regolava il meccanismo di curvata.

Panico. Uscire era diventato faticoso e quindi sono corsa ai ripari e dopo lunghe riflessioni e giri in vari negozi di giocattoli a vedere altri modelli ho deciso di comprarne uno uguale (rosso però perché ad ora Fede è in fissa con questo colore).

Il mini Micro è indicato fino ai 5 anni ma ho visto molti bimbi usarlo fino a 6-7 anni tranquillamente.

Però mi piangeva il cuore buttare il primo monopattino blu, aveva una molla spezzata ma per il resto era perfetto.

E qui entra in gioco l’azienda: ho scritto al servizio clienti e ho spiegato il problema, ho inviato le foto e nel giro di qualche giorno mi hanno spedito a casa una molla più resistente per sostituire quella rotta. Ci tengo a specificare che il contatto col servizio clienti è avvenuto davvero come una cliente qualunque, non in collaborazione come blogger/ influencer.

Un’attenzione tale al cliente non è scontata, unita all’alta qualità dei prodotti venduti poi è quasi sorprendente. 

Se siete in dubbio su quale monopattino prendere per i vostri figli o per voi guardate qui la gamma è vastissima e adatta a ogni età!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*