La borraccia termica personalizzata di Petit Fernand

La borraccia termica personalizzata di Petit Fernand

Del mio colpo di fulmine per Petit Fernand vi ho parlato qui quando vi ho raccontato della mia scelta per le etichette di scarpe e vestiti. Come dicevo però nello scorso articolo è riduttivo parlare solo di etichette vista la gamma di prodotti che questo brand propone.

Ho avuto modo di testare la borraccia termica personalizzata, un oggetto davvero utile per noi che siamo sempre in giro. Come per gli altri prodotti Petit Fernand la personalizzazione si fa comodamente dal sito e i disegni disponibili soddisfano tutti i gusti; dalle sirene al football passando per lo street style sempre con l’inconfondibile tratto che mi ha conquistata la prima volta. Fra le varie proposte Fede ha scelto il tema supereroi, colorato ed esplosivo. Infine ho selezionato font e colore del nome.
Quando è arrivato il pacco ho potuto constatare che oltre al design accattivante, la borraccia ha davvero tante qualità; innanzitutto il tappo anti perdita, fondamentale per evitare di bagnare ogni volta il contenuto della mia borsa, è un tappo rimovibile e lavabile che può essere anche acquistato separatamente con cappuccio colorato. Inoltre la borraccia è realizzata in acciao inox, che non altera il sapore e l’odore delle bevande, ed è riciclabile al 100%. Non contiene BPA, ftalati, piombo o altre sostanze nocive per la salute.
È una borraccia termica che mantiene il cado per dodici ore e il freddo per ventiquattro grazie alla doppia parete isotermica che nella parte esterna è insensibile alla temperatura del contenuto.
Insomma un’alleata perfetta per le nostre giornate, soprattutto per i week end, le gite e i viaggi.

Esiste anche il portapranzo per bambini con le stesse caratteristiche di materiali e illustrazioni. Anche la lunchbox è ovviamente personalizzabile, è organizzata in scomparti e ha anche una tavoletta refrigerante rimovibile… inutile dire che m’incuriosisce parecchio ed è già nella mia wishlist, magari in vista dello svezzamento di Adele.
Anche perché l’illustrazione a tema unicorni mi è letteralmente rimasta nel cuore!

Post in collaborazione con Petit Fernand.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*