Valle di Ledro coi bimbi

Valle di Ledro coi bimbi

Quest’anno abbiamo fatto le nostre prime vacanze in quattro e ci siamo trovati a dover scegliere un posto che venisse incontro alle esigenze di un treenne e di una bimba di due mesi. Così in gravidanza ho iniziato a fare qualche ricerca di posti raggiungibili da Milano in auto, che permettessero facili spostamenti a piedi e che avessero vicino qualcosa d’interessante da fare per il nostro bimbo più grande.
A un certo punto nelle mie ricerche è comparso questo lago di Ledro. Io non lo conoscevo e devo dire che quando ne parlavo con amici e parenti nessuno sapeva dove si trovasse il che ha scatenato in me una certa curiosità.
Mi ha subito attirato perché è un posto con il lago, appunto, la montagna e tante possibilità fra attività ed escursioni . E poi è in Trentino, che, pur conoscendolo poco, sapevo essere estremamente kids friendly.
Abbiamo optato per soggiornare in uno dei campeggi che si trovano sulle rive del lago e affittando bungalow/casette mobili con tutti i comfort non abbiamo rinunciato alla comodità. La scelta è caduta sul camping al Lago una struttura semplice e curata che, fra le altre cose ha un ristorante in cui viene servita un’ottima pizza.
Tra le mie ricerche nella zona avevo anche notato il family hotel Adriana che mi ha fatto venire voglia di provare questi famosi hotel per famiglie. A dirla tutta non mi hanno mai attirato molto queste strutture ma, data la stanchezza accumulata a giugno, una neonata e un bimbo abbastanza impegnativo, abbiamo pensato fosse il momento di provare e capire se il nostro fosse semplicemente un pregiudizio.
Camping e albergo sono molto vicini, l’hotel al momento della prenotazione aveva solo quattro giorni disponibili e quindi abbiamo combinato i due soggiorni per sperimentare entrambe le soluzioni.
Il family hotel Adriana dove abbiamo iniziato la nostra vacanza, è una struttura molto curata, con tante attenzioni per i bimbi di tutte le età. Noi abbiamo particolarmente apprezzato il parco giochi, la piscina, il mini club (perché dotato di scivolo con piscinetta di palline di cui Fede parla tuttora con entusiasmo) e le bici con seggiolino messe a disposizione degli ospiti. Lasciando Fede qualche oretta con le animatrici e facendo i turni con Adele, siamo riusciti a rilassarci nel piccolo, ma curato, centro benessere interno.
In generale l’esperienza è stata positiva, il family hotel continua a non essere il mio ideale di vacanza, forse perché sono un po’ allergica all’iper organizzazione delle giornate, ma sicuramente per brevi periodi è una soluzione interessante. Al di là dei miei gusti personali l’hotel Adriana è una struttura pulita, ospitale e ben organizzata. Rivedrei forse alcune cose sul ristorante ma per il resto davvero nulla da eccepire.
Il camping al Lago invece è un campeggio situato proprio sulle rive del lago con accesso diretto a piccole calette, in una posizione comoda per raggiungere a piedi ristoranti, supermercato, il paesino di Pieve di Ledro e una grande spiaggia.
Dal camping abbiamo organizzato piccole gite anche fuori dalla valle, sempre compatibilmente con la poca voglia di Adele di stare nell’ovetto.

La cascata del Varone

Questa cascata si trova in località Tenno all’interno di un parco/grotta e si può ammirare sia dal basso che dall’alto grazie a un percorso a scalinate.
Il parco privato in cui si trova la cascata è inoltre uno splendido giardino botanico che permette di osservare una grande quantità di piante e fiori.

Il borgo medievale Canale di Tenno

Poco distante dalla cascata si trova questo splendido borgo che conserva atmosfere e strutture secolari. Molto suggestivo passeggiare e perdersi tra le antiche vie. È inserito nell’elenco dei Borghi più belli d’Italia.

Il Museo delle Palafitte a Molina di Ledro

In questa parte del lago sorgeva un villaggio di palafitte che sono state ricreate per esporre i resti ritrovati nell’adiacente zona archeologica.
All’interno delle palafitte è possibile ammirare utensili e arredi risalenti all’età del bronzo.

Ledro Land Art

Un percorso nei boschi che coniuga voglia di escursioni in montagna e arte contemporanea.
Ledro Land Art è un museo a cielo aperto di opere che hanno come denominatore comune l’amalgamarsi e confondersi nel contesto boschivo.
Alla fine del percorso si trova l’accesso a un torrente; noi ci siamo accomodati su una roccia a fare merenda e a giocare con la gelida acqua montana.

Bosc del Meneghì

Poco prima di Ledro Land Art si trova questa azienda agricola che utilizza rigorosamente il metodo biologico e biodinamico. Vengono coltivati mirtilli, more, ribes, lamponi, ortaggi di stagione e una innumerevole quantità di erbe officinali utilizzate per produrre creme e cosmetici ottimi. Noi abbiamo fatto incetta di prodotti e confetture per fare dei piccoli regali ad amici e parenti.

Questa è solo una piccola selezione delle attività e dei luoghi raggiungibili dal lago di Ledro, un posto davvero bello e perfetto per una vacanza con bimbi al seguito!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*